Si è conclusa con successo sabato 11 agosto la trentatreesima edizione del Festival nazionale della canzone Vela d’Oro. Con la complicità di un’emozionante notte d’estate, ricoperta da un manto di stelle e l’odore del mare, ha visto coronare il suo sogno Tatiana Murdaca. Di fatto è lei ad avere vinto una produzione discografica del Maestro Umberto Jervolino con la distribuzione attraverso una delle imponenti etichette digital store sul mercato, la Believe; inoltre sarà presentata a Sanremo nella sezione nuove proposte e avrà il privilegio di esibirsi sull’importante palco di Incanto Summer Festival, insieme a cantanti affermati della scena musicale italiana. Secondo posto è andato a Samuel Coniglio, il terzo a Carmelo Ferlito. A pari merito il Premio della Critica è stato assegnato a Samuele Camarano e a Malara da Guglielmo Troina, capo redattore RAI di Catania, mentre il premio delle radio è andato ad Andrea Romano.

La kermesse è stata aperta da L’Acrobatica Aereal, ospite di Vela D’Oro. Un’arte che permette all’uomo di sognare dandogli la sensazione di volare attraverso due giovani siciliani, i Malú Fitness nel Cuore, gli unici ad oggi Presenter Nazionali Formatori e riconosciuta dal CONI, l’ente nazionale che riconosce tutte le discipline sportive. L’origine della Vela d’oro risalente al 1971 e promossa dal comitato festeggiamenti in onore al Patrono San Giovanni, è nata con l’obiettivo di valorizzare il talento e la passione degli artisti emergenti. Negli anni il Festival ha assunto un valore di livello nazionale, tanto da costituire una fonte di richiamo non solo artistico culturale ma anche turistico. L’evento musicale è stato organizzato dall’associazione culturale Vela D’Oro nata appunto per l’occasione nel 2002 e presieduta da Nunzio Torrisi, con la direzione artistica di Delfo Raciti, Angelo Spinella coordinatore nazionale casting e Melo Spinella responsabile social media. Il Festival ha la peculiarità di essere un effettivo trampolino di lancio. Prova è che, in questi ultimi anni, diversi partecipanti sono stati visti di seguito protagonisti a finali di concorsi non indifferenti, tra questi The Voice of Italy, Castrocaro, Ti Lascio una Canzone e, nella sezione Junior, Sanremo Young.

Con il supporto tecnico del vocal coach M° Alex Parravano, accompagnati da un’orchestra composta da venticinque elementi diretta dal M° Angelo Spina e col coordinamento del Maestro Giuseppe Musumeci, i venti candidati finalisti si sono esibiti davanti ad una giuria suddivisa in tre sezioni. La prima, presieduta dal produttore discografico e direttore d’orchestra del festival di Sanremo Umberto Jervolino, composta da Lorenzo Vizzini (cantautore e autore di brani per Laura Pausini, Alexia, Ornella Vanoni etc.), Massimo Giunta artista fondatore del progetto Babylonia e collaboratore del gruppo Finelco Mediaset, Alex La Gamba (di Music consulting & Comunication), Luca Stante (amministratore delegato di Believe Digital Italia); mentre la seconda e la terza da giornalisti e radio. Il tutto si è svolto sotto l’occhio vigile del notaio, Avvocato Cristina Grasso.

La conduzione del Festival canoro nazionale per eccellenza è stata riaffidata per il secondo anno a un notevole volto della televisione, il giornalista Salvo La Rosa. La serata ha visto la presenza del mago Francesco Scimemi, lo straordinario personaggio divenuto famoso per avere avuto l’idea all’età di solo quindici anni, di unire al suo spettacolo di magia la comicità. Protagonista in trasmissioni RAI, Mediaset e Sky oltre che all’estero, ha realizzato i suoi spettacoli in tutti e cinque continenti e in quattro lingue diverse. Stupisce gli spettatori con la sua abilità di prestigiatore facendoli ridere con le sue trovate, i suoi scherzi e i suoi giochi di parole.

In duemila hanno assistito la kermesse canora in Piazza Mantova di Stazzo, la splendida frazione balneare del Comune di Acireale (CT), mentre la diretta televisiva streaming della serata, osservazione fatta direttamente dallo stesso conduttore televisivo Salvo La Rosa, ha sfiorato le centomila visualizzazioni sui social, grazie anche ai mass media Partner del 33° Festival Vela d’Oro intervenuti da gran parte dell’Italia, dall’estero e oltre confine, tra queste anche Televideoitalia.de che coglie l’occasione quest’ultima di ringraziare ancora una volta sia i nostri seguaci telespettatori connazionali italiani residenti in Germania che in tantissimi hanno seguito, commentato e condiviso la diretta televisiva su www.facebook.com/televideoitalia, sia la calorosa accoglienza e cordialità avuta dalla popolazione di Stazzo durante la nostra breve permanenza al Festival nel loro meraviglioso borgo marinaro; sia la grande collaborazione e disponibilità avuta dall’organizzazione e associazione culturale Vela d’Oro e tutti i suoi membri. Il servizio televisivo redatto in collaborazione con la SDA FotoVideo Production, è visibile sul sito ufficiale televideoitalia.net e su corriereditalia.de

Lascia una risposta