COLONIA – Concluso il quinto concorso per la lingua italiana “Lingua è Cultura” promosso dal Forum Accademico Italiano

Si è tenuta domenica 1° luglio a Colonia, nella sala teatro dell’Istituto di Cultura, la cerimonia di premiazione dei vincitori del quinto concorso letterario “Lingua è Cultura”, organizzato dal Forum Accademico Italiano.

Il concorso letterario, che si rivolge agli alunni di origine italiana che studiano nelle scuole della Circoscrizione Consolare di Colonia, ha visto quest’anno un’edizione particolare, infatti agli ormai storici settori Prosa e Poesia, se ne è aggiunto un terzo: ArteViva, riservato alle alunne e agli alunni delle prime e seconde elementari.

“Era un po’ un esperimento, non sapevamo se l’idea di far partecipare anche i più piccini fosse veramente realizzabile, ma l’impegno degli insegnanti ha prodotto frutti incredibili”, sottolinea Maurizio Libbi, coordinatore del settore scuola del Forum Accademico Italiano, “infatti la partecipazione è stata semplicemente fantastica e gli elaborati che ci sono pervenuti sono assolutamente deliziosi.

Ne abbiamo scelti 25 e abbiamo allestito una piccola mostra in una saletta dell’Istituto di Cultura, in parallelo con la premiazione degli elaborati scritti. Posso solo dire che è stato un vero successo.”

Un successo che si può estendere a tutta la manifestazione ed esprimere anche attraverso le cifre: più di 250 tra genitori e bambini erano presenti all’evento, dove sono stati premiati complessivamente ben 32 giovani talenti letterari nei settori Prosa e Poesia e 26 miniartisti nel settore ArteViva.

I premiati hanno ricevuto un diploma di merito e un libro, consegnati personalmente dal Console Generale in Colonia Pierluigi G. Ferraro.

A condurre l’evento è stata Claudia D’Avino, giornalista della Wdr, mentre gli onori di casa sono stati fatti dalla Dott.ssa Maria Mazza, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura e dallo stesso Console Generale.

Inoltre la Prof.ssa Maria Cristina Polidori, presidente del Forum Accademico Italiano, ha ricordato che questa iniziativa rispecchia uno degli impegni fondamentali dell’associazione: la promozione e la diffusione della cultura umanistica e scientifica italiana.

“Attraverso questo concorso,” ha affermato la Polidori, “vorremmo incoraggiare i ragazzi di origine italiana a porsi delle domande, a sviluppare il loro potenziale bilinguismo e a scoprire i loro interessi per la cultura e per la scienza.”

L’evento si è concluso con un intervento della senatrice Laura Garavini, che ha portato i saluti degli eletti al parlamento e al senato nella circoscrizione Europa.

La Garavini ha sottolineato come uno dei più grandi traguardi dei nostri bambini sia quello dell’acquisizione di una cultura di base e linguistica che li porti a comprendere l’importanza della formazione, sia scolastica che professionale, a tutti i livelli.

Un grande merito per la riuscita della giornata va dato anche a tre giovani pianiste, le sorelle Anna Paola, Alessandra e Emilia Nelles, che hanno presentato, suddivisi in quattro momenti musicali, impegnativi brani di musica classica.

Va ricordato infine che il concorso è stato sostenuto anche dal Comites di Colonia che tra l’altro ha contribuito, insieme alla Casa Editrice Giambusso, a finanziare una gran parte dei premi che sono stati consegnati ai vincitori del concorso.

Lascia una risposta