La danzatrice tarantina Roberta Di Laura, eccellenza pugliese della danza riconosciuta a livello internazionale, è stata protagonista del prestigioso progetto fotografico “Ballerina Project Berlin” che si è svolto a Berlino in Germania posando per alcuni scatti del noto fotografo specializzato nel settore danza René Bolcz, ideatore del progetto che vede la realizzazione di scatti fotografici nei luoghi più belli della città di Berlino. Gli scatti inoltre saranno presentati prossimamente anche nel corso di diversi Congressi Mondiali di Ricerca sulla Danza a cui la danzatrice prende parte regolarmente. Recentemente il progetto fotografico è stato presentato a Lviv in Ucraina presso la prestigiosa cornice del Lviv State Academic Theater of Opera and Ballet riscuotendo grande successo.

Non è il primo impegno in Germania per Roberta, la giovane infatti è già stata protagonista in qualità di danzatrice di un “Festival Interculturale” svoltosi a Colonia lo scorso settembre e che la vedrà nuovamente protagonista tra pochi giorni insieme al debutto nello spettacolo “Amore, Amore” che si svolgerà sempre a Colonia.

La giovane, perfezionatasi con maestri di fama internazionale, primi ballerini ed ètoiles provenienti dalle maggiori Accademie quali l’Accademia Vaganova di San Pietroburgo, Conservatorio di Musica e Danza di Parigi, Opera di Vienna, Bolshoi di Mosca, Balletto di Cuba, Opéra di Parigi, Balletto Reale delle Fiandre, English National Ballet di Londra, Contemporary Dance School di Amburgo, Steps on Broadway di New York e numerose altre. Ha preso parte a diversi stages presso prestigiose accademie quali la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala di Milano, la Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, la Scuola del Balletto di Roma e l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Nel 2013, dopo selezione tramite curriculum, a soli 20 anni, è entrata a far parte del Consiglio Internazionale della Danza di Parigi riconosciuto dall’Unesco, la massima organizzazione a livello internazionale per tutte le forme di danza. Ha presentato lavori di ricerca per i Congressi svoltisi ad  Atene, San Pietroburgo,  Canada, Hallandale Beach (Miami – Florida), Varsavia, dove è stata protagonista di una mostra fotografica presso l’Università di Varsavia e il Museo Nazionale Etnografico di Varsavia, ad Avignone, in Ucraina e a Tokyo dove è stata l’unica danzatrice italiana a inviare un lavoro di ricerca sulla danza e a rappresentare l’Italia all’estero. Ha curato le coreografie per diversi importanti eventi ed è stata invitata a danzare in numerosi e prestigiosi eventi in Italia e all’estero, tra cui degni di nota il suo debutto nella produzione internazionale “Titanic Live Concert” con musiche di Robin Gibb (Bee Gees) e Robin J. Gibb, la sua partecipazione in qualità di danzatrice al Festival Interculturale di Colonia (Germania) e al “Festival Internazionale Sanremo BenEssere svoltosi a Sanremo.

Nel 2014 viene premiata durante “La Notte degli Oscar” svoltasi a Statte (TA) per i risultati ottenuti nella danza, nel 2015 ha ricevuto il prestigioso “Premio Internazionale Crisalide Città di Valentino“ per la danza con la seguente motivazione: “per gli indubbi meriti conseguiti nel campo della danza, come grande talento artistico e soprattutto pugliese, che si è affermata a livello nazionale ed internazionale, fino a diventare, nonostante la giovanissima età, membro del Consiglio Internazionale della Danza di Parigi riconosciuto dall’Unesco, la massima organizzazione a livello mondiale per tutte le forme di danza”. Nel 2016 ha ricevuto il Premio “Nilde Iotti” in qualità di personaggio femminile distintosi nel settore danza  “per aver dato lustro alla Città di Taranto con la sua opera meritoria nel mondo della Danza”, alla presenza di autorità e alte cariche istituzionali tra cui la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli. Sempre nel 2016 le è stato conferito il “Premio Città di Monopoli” per la categoria Giovani, “Premio Internazionale Universum Donna” da parte della “Universum Academy” di Lugano  “per il suo straordinario talento di ballerina di danza classica che onora la danza italiana ed internazionale”, nella stessa occasione inoltre riceve da parte dall’International University of Peace la nomina di “Ambasciatrice di Pace “visti gli attestati degli studi compiuti, tenuto conto del prezioso contributo profuso in campo culturale, sociale ed umanitario”. La giovane è stata inoltre premiata dal  Comune di Statte, sua cittadina di residenza, che le ha conferito una targa di riconoscimento quale “Ambasciatrice di grazia e bellezza nel mondo” ed è stata nominata “Socia Onoraria” dell’Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo” con la seguente motivazione: “dati le sue qualità e capacità  artistiche, pur giovanissima, la riteniamo una vera Eccellenza Pugliese nel Mondo e ne siamo certi saprà rappresentarci al massimo”. Nel 2017 le è stato conferito il “Premio Adoc Città di Taranto Fiducia 2017” per essersi distinta per l’impegno a favore della comunità jonica attraverso l’arte della danza.

Laureata in Arti e Scienze dello Spettacolo presso l’Università Sapienza di Roma con la tesi “Ida Rubinstein: rivoluzione tra teatro e danza” presentata inoltre nel corso del 50° Congresso Mondiale di Ricerca sulla Danza svoltosi ad Atene, è inoltre “Membro Onorario dell’Associazione Internazionale Pugliesi nel Mondo”,  modella per l’Italia per il noto marchio internazionale “Ballet Papier” di Barcellona e per numerosi progetti fotografici tra cui “Calendario 2017” promosso da Confcommercio Taranto teso alla valorizzazione delle bellezze della “Città dei Due Mari”, “In punta di piedi tra i Castelli di Puglia”, “Ballerina Project Berlin” svoltosi a Berlino

Lascia una risposta