Continua senza sosta il lavoro a Castelnuovo di Porto dove è in corso – in condizioni che alcuni presidenti di seggio o scrutatori sui social network per tutto il pomeriggio hanno definito “proibitive” – lo spoglio delle schede elettorali giunte dalle quattro ripartizioni della circoscrizione estero.
In base agli ultimi dati resi noti dal Viminale, lo scrutinio delle schede è quasi finito per il Centro e Nord America e per Africa Asia e Oceania, mentre rimangono ancora più di 100 posizioni aperte per l’Europa e il Sud America, anche se la situazione delineatasi nel primo pomeriggio rimane la stessa.
Cambiano i numeri, insomma, ma non le posizioni dei partiti, con il Maie primo in Sud America, il centrodestra è primo in Nord America, il Pd in Europa e Australia.
In totale, per la Camera, sono giunte al Viminale i risultati di 1.409 seggi su 1.858; per il Senato, invece, sono ufficiali quelli di 1.638 su 1.858.
In base agli ultimi dati, quindi, per la Camera, il Pd ha ora 225.508 voti complessivi (26,69), il centrodestra 185.774, il M5S 149.047, il MAIE 80.418, l’USEI 50.222, +EUROPA 47.670, LIBERI E UGUALI 47.631, CIVICA POPOLARE LORENZIN 19.992, UNITAL 18.717, NOI CON L’ITALIA – UDC 9.007, MOVIMENTO DELLE LIBERTA’ 8.130, PARTITO REPUBBLICANO ITALIANO – ALA 1.744, FREE FLIGHTS TO ITALY 856.
Al Senato, il Pd ha complessivamente 249.579 voti, il centrodestra 202.550, il M5S 161.913, il MAIE 95.297, USEI 59.290, LIBERI E UGUALI 51.150, +EUROPA 48.895, CIVICA POPOLARE LORENZIN 27.960, NOI CON L’ITALIA – UDC 9.755, e il MOVIMENTO DELLE LIBERTA’ 6.288.

Lascia una risposta