Il concorso letterario del Forum Accademico Italiano esteso agli scolari dell’intero Nordreno-Westfalia

Dopo il successo della scorsa edizione, alla quale parteciparono più di 170 scolare e scolari di origine italiana, anche quest’anno il Forum Accademico Italiano torna a proporre il concorso Lingua è Cultura – ma ci sono delle novità.

Vale la pena di ricordare che inizialmente, cinque edizioni fa, il concorso allora appena nato si rivolgeva solo ad alcune scuole italiane in Germania, ovviamente la partecipazione era limitata, ma si trattava di un inizio, di una prova. Pian piano, forte delle esperienze fatte, il Forum estese il bando ai corsi di italiano degli Schulämter (HSU) e alle scuole dove si insegna italiano nella circoscrizione consolare di Colonia e l’interesse aumentò notevolmente. Infine, l’anno scorso, venne aggiunto ai settori classici Prosa e Poesia, il settore ArteViva, riservato ai bambini delle prime due classi delle elementari. E fu un bel successo, sottolineato dal fatto che alla premiazione la sala teatro dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia era strapiena – più di 250 presenze – di genitori, parenti e amici dei giovani artisti della penna e del pennello.

La conseguenza: al Forum arrivarono tante richieste anche da fuori della circoscrizione consolare e alla fine venne deciso di introdurre la novità che segna questa sesta edizione di Lingua è cultura: l’estensione del bando a tutto il Land.

“Quindi ora potranno partecipare gli alunni di origine italiana o che studiano la lingua italiana, e che frequentano le scuole presenti sull’intero territorio del Nordreno-Vestfalia (NRW).” conferma il coordinatore del concorso Maurizio Libbi. “Un azzardo? Può darsi, sicuramente una sfida, si vedrà. Ma certo è che noi ci impegniamo per il sostegno e la diffusione del bilinguismo e del multilinguismo, per aumentare le chance di un migliore inserimento dei nostri giovani nel tessuto sociale e lavorativo tedesco. I mezzi per raggiungere questo traguardo sono tanti, ma quelli didattici e culturali sono sicuramente tra i migliori.”

Ma ecco qualche particolare tecnico. Il concorso è diviso in tre settori: Prosa e Poesia (per le classi dalla terza alla tredicesima); e ArteViva (riservato alle prime e seconde classi).

Si partecipa al settore Prosa con un tema libero, senza tracce predefinite (le tematiche di orientamento sono: scienze, futuro e bilinguismo). È libera anche la scelta del tipo/forma dell’elaborato: articolo giornalistico, diario, lettera ad un amico, fiaba, racconto fantasy, racconto umoristico e così via.

Per il settore Poesia l’elaborato dovrà ricadere in uno di questi sei ambiti: scienze, famiglia, migrazione, futuro, amicizia e bilinguismo. È libera la scelta della forma poetica.

Per ArteViva la tematica è “Scienza e natura”: per i lavori da eseguire non ci sono limiti alla creatività interpretativa della tematica e alla tecnica di realizzazione (disegni, collage, sculture ecc.). Sono ammessi anche lavori artistici realizzati a più mani. Nel lavoro deve apparire una frase in italiano (per esempio il titolo della composizione o una minipoesia o una brevissima spiegazione di ciò che accade nel disegno).

Per tutte le categorie il termine di consegna al Forum è l’11 maggio 2019.

La premiazione è prevista per domenica 30 giugno, alle 10.00, presso la sala teatro dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia (ingresso libero). I premi verranno consegnati durante la cerimonia dal Console Generale Pierluigi Giuseppe Ferraro.

Va ricordato che il concorso, patrocinato dal Consolato Generale d’Italia in Colonia, viene sostenuto dall’Istituto Italiano di Cultura di Colonia e dal COMITES Colonia. Hanno contribuito a finanziare i premi che verranno consegnati ai vincitori del concorso l’associazione culturale MondoAperto/OffeneWelt (Köln), la Professoressa Mattea Veggian (FH-Aachen), il poeta Gino Pacifico (Monheim am Rhein), la ditta Scaffidi Markisen (Schlierbach), la Casa Editrice Giambusso (Fröndenberg/Ruhr), la Casa editrice Ernst Klett Sprachen (Stuttgart) e la Casa editrice Hueber Verlag (München).

Per chi ne volesse sapere di più, il bando del concorso è disponibile sul sito del Forum Accademico Italiano: www.fai.science

Lascia una risposta