Nell’ambito del ciclo “L’Ambasciata incontra… insegnanti ed educatori”, dedicato ai giovani italiani che vogliono lavorare nel mondo della scuola tedesca, l’Ambasciata d’Italia a Berlino ospiterà martedì 14 novembre alle ore 18.30 quattro giovani insegnanti ed educatori italiani attivi a Berlino e in Brandeburgo.

Con la moderazione del dirigente scolastico Fabio Ficano (Alfred-Nobel-Sekundarschule) e introdotti dal saluto dell’ambasciatore Pietro Benassi, gli ospiti racconteranno il proprio percorso personale e professionale tra scuole italiane e tedesche, dalla formazione universitaria al Referendariat, dalle Kita alla Verbeamtung. Parteciperanno Francesco Aversa, che ha studiato anglistica e germanistica tra Bari e Berlino, conseguito un dottorato di ricerca in letteratura tedesca presso l’università di Ferrara e nel 2017 ha completato il percorso di abilitazione all’insegnamento (Referendariat) presso il Land del Brandeburgo ed è attualmente docente di inglese e tedesco presso la Käthe-Kollwitz-Oberschule di Potsdam; Maurizio Gatto, dottore di ricerca in filologia classica, insegnante presso la sezione italo-tedesca della scuola europea Albert-Einstein-Gymnasium di Berlino; Lara Marchetti, laureata in Scienze Politiche e Relazioni interazionali e con esperienze nel settore della cooperazione allo sviluppo internazionale, poi laureatasi in italiano per l’insegnamento a Francoforte e con un’abilitazione al Referendariat per le materie storia, politica e italiano, attualmente insegnante di ruolo presso la scuola elementare Helmut-James-von-Moltke di Berlino; Mariachiara Minichiello, laureatasi a Berlino in filosofia e in possesso di certificazione come insegnante di Italiano all’estero, che lavora come insegnante di Italiano per bambini italo-tedeschi, oltre che per il quotidiano Taz, die Tageszeitung.

Nonostante la vicinanza geografica, il sistema scolastico tedesco si discosta profondamente dall’istruzione e dalla formazione in Italia: diversa la durata della scuola primaria, diversa l’articolazione dei cicli scolastici, assente la scuola media italiana, differente il percorso che porta alla maturità liceale e professionale; grande, inoltre, la discrepanza tra i vari Länder per le competenze in materia di istruzione e formazione professionale. Per un giovane proveniente dall’Italia, orientarsi tra i meandri di due mondi così diversi può essere davvero difficile; molte le difficoltà e le barriere, prima fra tutte la lingua tedesca. L’incontro sarà occasione per approfondire le sfide che comporta intraprendere questo percorso professionale, come accedere alla professione e le differenze tra i due sistemi scolastici, italiano e tedesco. L’incontro – con ingresso gratuito su prenotazione –avrà la forma dell’intervista pubblica in italiano, aperta alle domande dei partecipanti.

Lascia una risposta