Si apre il 17 marzo 2019, presso il centro fieristico di Düsseldorf, la XXV edizione della ProWein, una delle più importanti manifestazioni fieristiche enologiche a livello europeo

Il successo della manifestazione è decretato dai suoi numeri: l’edizione 2018 ha registrato oltre 58.500 visitatori internazionali specializzati con oltre 6.616 espositori da 60 paesi.

All’edizione 2019 l’Italia si conferma al primo posto per numero di espositori. Sono previsti infatti un totale di 1.656 viticoltori italiani (di 6.934 espositori in totale). Segue la Francia, con 1.626 espositori.

Un interesse dovuto non solo al ruolo di primo piano che il mercato tedesco svolge nell’ambito dell’export italiano, ma anche al fatto che Prowein accoglie solo operatori professionali, assicurando così eccellenti condizioni per gli affari.

La Germania, con oltre 82 milioni abitanti, è, dopo gli Stati Uniti, il secondo mercato di destinazione dei vini italiani. L’Italia si è confermata nel 2018 fornitore leader del paese, con una quota delle importazioni tedesche di vino italiano pari a 961 mln di euro, +2,1 % (dati provvisori) in confronto all’anno 2017 ed un interessante trend ascendente di +5,7% nel periodo 2014-2018.

L’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane è presente nel Padiglione 16/C41 con una collettiva di 30 aziende, tutte provenienti dalle regioni del centro-sud Italia. L’iniziativa è inserita nel programma operativo per la seconda annualità del PES 2 ed è finanziata con fondi a valere sulle risorse del Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività (PONIC) 2014-2020.

Nello specifico ci saranno 5 aziende dalla Campania, 6 dalla Calabria e dalla Sicilia, 4 dalla Puglia, dalla Basilicata e dalla Sardegna, 1 dall’Abruzzo.

Domenica 17 marzo l’Ambasciatore dell’Italia in Germania, Luigi Mattiolo, visiterà la fiera. Per il giorno successivo, lunedi 18 marzo, è prevista la visita del Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio.  Il ministro sarà accompagnato dal presidente dell’ICE-Agenzia per la promozione alle’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Carlo Ferro.

La portata dell’evento promozionale è stata massimizzata attraverso azioni di comunicazione finalizzate alla sensibilizzazione degli operatori locali del settore sulla presenza italiana alla fiera (attraverso la diffusione di un catalogo dedicato agli espositori ICE-Agenzia) e attraverso azioni pubblicitarie (inserzioni sulle principali riviste specializzate).

All’operatore professionale internazionale che intende allacciare rapporti commerciali con i produttori facenti parte della collettiva ICE viene offerta la possibilità di individuare e di  selezionare i profili aziendali di interesse prima dell’arrivo in fiera consultando il catalogo della collettiva su www.ice.it/en/markets/germany/berlin/prowein-2019.

Lo staff del settore agroalimentare dell’ Ufficio di Berlino, che sarà presente in loco durante l’intera durata della manifestazione, metterà a disposizione dei co-espositori italiani e dei visitatori tedeschi ed internazionali rispettivamente le proprie informazioni relative al mercato vitivinicolo tedesco e all’offerta italiana di vini. Il team fornirà, inoltre, la necessaria consulenza tecnica, commerciale e strategica per una proficua presenza in loco e per un’efficace azione di marketing, a favore dell’industria vitivinicola italiana, rivolta al mercato tedesco.

Lascia una risposta