Nella foto da sinistra: Il Sindaco di Bocholt, Peter Nebelo; il presidente dell’associazione ICB Emanuele Mascolo e il Console generale a Dortmund Dr. Franco Giordani

L’associazione Italia Club Brüderlichkeit è nata a Bocholt, ai confini con l’Olanda, il 18 febbraio 1968. Nel piano del suo fondatore, Emanuele Mascolo, c’era l’amicizia con la gente del luogo, l’integrazione e un migliore riconoscimento del bagaglio professionale dei connazionali italiani. Importante era anche lo scambio d’informazioni con l’emigrante tipico italiano, che all’epoca era il meno informato di tutte le altre etnie presenti sul territorio tedesco. L’ICB si è potuta insediare nei locali della Liebfrauenkirche, ove non aveva alcun costo da sostenere, presupposto fondamentale del suo esistere da più di 50 anni.

Alla cerimonia di celebrazione, ci sono stati i saluti del sindaco di Bocholt, Peter Nebelo e il discorso del presidente dell’associazione Emanuele Mascolo, il quale ha consegnato dei diplomi al merito al sindaco della città di Bocholt, al Consolato d’Italia a Dortmund, nelle mani del console Franco Giordani e per la Liebfrauenkirche, nelle mani del parroco Rafael Van Straelen. Il diploma di onore al merito e nomina a soci onorari dell’associazione è andato a Liaci Antonio, Raffaele Masecchia e al Dr. Francesco Lusitano di Senden.

L’intrattenimento musicale della giornata è stato organizzato dall’Istituto italiano di Cultura di Colonia con l’esibizione del mezzo soprano, Aurora Sperduto e la pianista Laura Pitz.

Il presidente Mascolo ringrazia tutti i partecipanti per la brillante organizzazione e lo svolgimento del ricevimento.

Lascia una risposta