Come ogni anno nel periodo di Quaresima è stato organizzato il Ritiro Spirituale per ricevere la Santa Pasqua con un cammino quaresimale, meditando sul tema:

“Morire al peccato e al male per risorgere in Cristo”

La nostra Giornata di meditazione e preghiera e stata coadiuvata, con la partecipazione del predicatore padre Antonio Gelsomino da Fulda, i due sacerdoti don Roky, e don Arcangelo da Pforzheim e con ovviamente la presenza di padre Antonino Grassia missionario della nostra comunità di Mühlacker.

Subito dopo le Lodi siamo entrati nel cuore del tema, ponendoci la domanda cosa può significare questa frase nella vita di noi cristiani, “Morire al peccato e al male per risorgere in Cristo”? Potrebbe significare amare così tanto nostro Signore Gesù da non essere più tentati dal peccato e non volere il male per i nostri fratelli.

Potrebbe anche significare non pensare solo a vivere la nostra vita per avere ed essere amati, ma perdonare e amare senza misura. Così vivremo in Cristo Gesù.

Arriveremo un giorno a perdonare e donare amore ai nostri fratelli senza se e senza ma, allora vivremo in Cristo e per Cristo?

Durante la giornata padre Arcangelo ha detto: Per conoscere bene un tuo fratello o te stesso, mettilo o mettiti alla prova in situazioni difficili e tentalo o tentati tantissimo, nella sua/tua reazione capirai quanto amore c’è in Cristo Gesù.

Un fratello della nostra comunità parlando di perdono ha detto: se si ama Gesù senza misura si riesce a perdonare anche chi ha compiuto cose terribili.

Dopo un Ritiro Spirituale si torna a casa con dei compiti da fare, un lavoro su di noi e come possiamo migliorare e amare Gesù sempre di più.

Noi auguriamo a ognuno di voi e a noi stessi di riuscire a trovare il tempo per partecipare sempre di più ai Ritiri Spirituali, alle varie iniziative a tale riguardo come per esempio il partecipare alla via crucis che facciamo tutti i venerdì nella nostra Chiesa, insomma abbiamo un programma bello pieno per poi ritornare a casa come persone nuove pronte a vivere la vita nell’amore incondizionato di Gesù e verso Gesù, e aspettare la Santa Pasqua come una nostra vera resurrezione verso Cristo.

Augurando a tutte le Comunità Italiane sparse nel mondo un fruttuoso cammino Quaresimale, ed una Santa Pasqua con la benedizione del Signore e della protezione della Madonna.

Lascia una risposta